Anche questa estate la musica non suonerà live: annullati o posticipati tanti concerti di artisti italiani e stranieri.

Gli appassionati di musica devono rassegnarsi: anche questa estate non ci saranno concerti dal vivo, annullati o rimandati nel 2022.

Un primo sentore di questo si è avvertito quando Live Nation, agenzia che si occupa di organizzare eventi live, ha annunciato la cancellazione di alcuni live di Vasco Rossi nel giugno 2021.

Ma non sono solo i concerti del rocker italiano a fare le spese del Covid, che miete vittime eccellenti anche tra quelli dei big internosticipati al 2022 i concerti di Pearl Jam, Rammstein e Skunk Anansie; cancellati quelli di Thom Yorke (cantante dei Radiohead) e System of a Down.

Resta ancora fermo quindi il settore, il cui blocco non pesa solo sugli artisti ma anche sui tantissimi lavoratori che vi sono impiegati.

E dire che solo pochi giorni fa a Barcellona si era tenuto un concerto rock con 5000 spettatori…

Fonte: https://it.sputniknews.com